Già 29 servizi per la Bottega della Salute

Scrivania per il ricevimento utenze

Il report dell’attività in poco più di un mese di apertura del progetto di Anci Toscana con il Comune di Radicondoli presente sia nel borgo di Radicondoli che quello di Belforte, disponibile dal lunedì al venerdì

Data di Pubblicazione

04 novembre 2022

Già 29 servizi per la Bottega della Salute

Già 16 utenti per la Bottega della Salute a Radicondoli e Belforte. Sono 9 quelli che sono arrivati a Radicondoli e 7 quelli di Belforte. Complessivamente i servizi effettuati sono 29, 8 le attivazioni Spid, il servizio più richiesto, 8 sono state le attivazioni Tse. Per quanto riguarda i servizi sanitari accessibile con Tse e Spid sono stati anche questi 8. Invece le prenotazioni per il Cup sono state 2, come i pagamenti online su Open Toscana, un solo servizio anagrafico legato alla richiesta per una luce votiva tramite il portale on line, ed infine nessun servizio sul Covid.

Questo è il report di circa un mese e mezzo di attività svolta dalla Bottega della Salute, il progetto di Anci Toscana con il Comune di Radicondoli presente sia nel borgo di Radicondoli che quello di Belforte, disponibile dal lunedì al venerdì. E’ il luogo privilegiato dove i cittadini possono andare per poter attivare la tessera sanitaria, stampare degli esami medici, farsi aiutare nella prenotazione di visite oppure avere informazioni ad esempio sul progetto Happy Mamma. Tutto in modo gratuito. Tutto rivolto ai bisogni di salute che le persone hanno, per rendere più facile accedere ai servizi.

“E’ una attività davvero molto importante che i cittadini di Radicondoli e Belforte hanno salutato in modo favorevole – fa notare Luca Moda, vicesindaco del Comune di Radicondoli e assessore alla Comunicazione – Ringrazio Anci che gestisce questo sportello che avvicina le persone ai servizi, rende l’amministrazione più semplice: un servizio utile soprattutto per gli anziani in questa fase di grandissima innovazione tecnologica che i Comuni stanno vivendo. E su cui Radicondoli c’è. L’attivazione della fibra ad alta velocità, che abbiamo collocato insieme ai corrugati del teleriscaldamento, qui ha ormai un anno di vita”.

La Bottega della Salute è gestita da un collaboratore di Anci. Gli orari sono ampi in modo da garantire alle persone la possibilità di poter trovare aperto in vari momenti della giornata. Quindi, a Radicondoli, la Bottega è aperta il lunedì dalle 14 alle 18, il martedì dalle 9 alle 13, il giovedì dalle 9 alle 13 e anche il venerdì, nello stesso orario. Invece a Belforte l’orario è il mercoledì, dalle 14 alle 18.

Quali servizi offre la Bottega della Salute? Ecco tutto il dettaglio. Si parte dai Servizi digitali connessi alla tessera sanitaria. In questo caso presso la Bottega si può fare l’attivazione della Tessera Sanitaria elettronica, mediante il rilascio del PIN, che consente l'accesso ai servizi offerti dal Sistema Sanitario Regionale e dalla Pubblica Amministrazione. Ed ancora, si può ottenere un nuovo PIN, qualora si sia smarrito o dimenticato, è possibile consultare il Fascicolo Sanitario Elettronico accedendo digitalmente alle informazioni ed ai documenti clinici relativi alle prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Regionale della Toscana, è possibile stampare e ritirare i referti medici, consultare la fascia di reddito, e dunque le esenzioni, nonché cambiare medico on line. Tramite il portale Open Toscana è possibile anche pagare i ticket sanitari nonché i bolli auto.

Ci sono poi i servizi connessi all’info Covid regionale, quindi c’è la possibilità di prenotare tamponi, di scaricare i referti, prenotare vaccini, capire i servizi Covid della Regione Toscana. Presso la Bottega della Salute sarà possibile anche fare l’accompagnamento o la facilitazione alla prenotazione di visite mediche tramite Cup online, così come sarà possibile avere informazione sul Progetto Celiachia, sul progetto Happy Mamma, ovvero sull’applicazione specifica per il periodo della gravidanza fino al primo anno di vita del bambino. In più ci sono: l’attivazione dell’identità digitale (SPID), il supporto per l’accesso al portale OPEN Toscana/Fascicolo Pagamenti online verso la PA, il supporto all’alfabetizzazione informatica per l’utilizzo di servizi e strumenti. In questo caso l'utente viene guidato nell'utilizzo della App Toscana Salute per accedere al fascicolo sanitario in autonomia, comodamente da casa e senza attese. L'utente viene inoltre guidato per comprendere come utilizzare lo Spid per accedere ai vari portali e servizi. Insomma, una Bottega della Salute a 360 gradi in grado di prendersi cura dei cittadini.